#UNITUS4Refugees

IL PROGETTO

Nell’ottobre 2020 l’Università degli Studi della Tuscia ha aderito al «Manifesto dell’Università inclusiva», un progetto promosso e sviluppato dall’UNHCR con lo scopo di “favorire l’accesso dei rifugiati all’istruzione universitaria e alla ricerca, e promuovere l’integrazione sociale e la loro partecipazione attiva alla vita accademica”. Per raggiungere questi obiettivi, il nostro Ateneo ha messo in campo due progetti, volti a favorire l’accesso all’istruzione e l’integrazione socioculturale degli studenti rifugiati presenti a Viterbo.

Anzitutto, l’Università della Tuscia è partner del progetto UNICORE – University corridors for Refugees. Giunto alla sua quarta edizione, il progetto, promosso da UNHCR, offre l’opportunità a giovani rifugiati provenienti da Paesi come l’Eritrea e il Sudan di arrivare in Italia in maniera regolare e sicura per completare il proprio percorso formativo frequentando un corso di laurea magistrale a scelta tra quelli in lingua inglese rientranti nell’offerta formativa di Ateneo.

Inoltre, in seguito all’aggressione della Federazione russa ai danni dell’Ucraina, l’Università della Tuscia ha promosso l’iniziativa UNITUS for Ukraine, con lo stanziamento di un fondo straordinario di oltre duecentomila euro per accogliere presso l’Ateneo viterbese studenti, ricercatori e personale tecnico-amministrativo in fuga dall’Ucraina.

Il progetto #UNITUS4Refugees mira a creare e valorizzare le sinergie tra le iniziative di Ateneo destinate alla costruzione di percorsi virtuosi di inclusione e valorizzazione degli studenti rifugiati, mettendo a disposizione una rete di supporto e di solidarietà che concorra alla piena realizzazione delle potenzialità di UNICORE e UNITUS for Ukraine.

#UNITUS4Refugees parte anzitutto da un’osservazione: la comunità accademica dell’Università della Tuscia, insieme alle associazioni studentesche, alla società civile e alle istituzioni del territorio, ha dimostrato, durante la pandemia, notevole capacità nel fare sistema per dare vita a percorsi di supporto e inclusione degli studenti più vulnerabili.

Tra questi ultimi, i rifugiati vivono una condizione di particolare vulnerabilità, legata non soltanto ai costi dell’istruzione universitaria, che rappresentano una barriera spesso invalicabile per coloro che intendono intraprendere un percorso di istruzione superiore, ma anche ai costi del quotidiano, specie a quelli che devono sostenere nella delicata fase della prima accoglienza, che precede l’erogazione delle borse di studio all’uopo previste.

A questa situazione materiale si somma spesso anche la mancanza di reti di sostegno familiare e la difficoltà di ricostruire quel patrimonio di relazioni e quell’identità perduti con la fuga dal paese di origine. Il rischio che si corre è, dunque, l’abbandono degli studi, con conseguente dispersione di un capitale umano e sociale di grande importanza per l’apertura della comunità universitaria e del territorio viterbese che la ospita.

#UNITUS4Refugees risponde a questo bisogno di prima accoglienza e di integrazione dei rifugiati che studiano presso l’Ateneo. Nato dalla collaborazione tra l’Associazione Alumni e il Centro di eccellenza Jean Monnet sull’integrazione dei migranti in Europa (www.intome.eu), attivo presso il DISTU, #UNITUS4Refugees è uno strumento di crowfunding ospitato dal sito web dell’Associazione, grazie al quale chiunque voglia fare una donazione agli studenti rifugiati dei programmi UNICORE e UNITUS for Ukraine può CLICCARE QUI spuntando la casella “Dona a UNITUS4Refugees”.

Grazie alla solida infrastruttura della rete Alumni, il progetto ha l’ambizione di estendere il proprio raggio di azione a iniziative interdipartimentali e di terza e quarta missione, per diventare un incubatore di buone pratiche a implementazione diffusa che possano essere replicate nelle altre Università italiane ed europee che hanno aderito al «Manifesto dell’Università inclusiva».

In questo senso, #UNITUS4Refugees si pone in piena continuità con la Strategia europea per le Università (COM(2022) 16 final), che mira a creare “Università eccellenti e inclusive”, che “sono una condizione e un fondamento per società aperte, democratiche, eque e sostenibili, nonché per una crescita sostenuta, l’imprenditorialità e l’occupazione”.

Il lancio dell’iniziativa è avvenuto durante il workshop HAVE YOUR SAY! che si è tenuto il 20 Giugno 2022, in occasione della Giornata mondiale del Rifugiato.


Per informazioni sul progetto #UNITUS4Refugees, si invita a contattare i promotori dell’iniziativa tramite mail istituzionale:

  • Prof.ssa Gilda Nicolai, Referente del Rettore per gli Alumni
  • Prof. Mario Savino, Coordinatore del Centro di eccellenza sull’Integrazione dei Migranti in Europa (IntoME)
  • Prof.ssa Daniela Vitiello, Responsabile per l’organizzazione e la gestione delle attività del progetto #UNITUS4Refugees

Per adesioni al progetto #UNITUS4Refugees scrivere a intome@unitus.it.

Contact Info

IntoME Secretariat

University of Tuscia (Viterbo)

Department of Linguistics and Literary, Historical, Philosophical and Legal Studies (DISTU)

Via San Carlo, 32 – 01100 Viterbo

Phone: +39 0761357879

Email: intome@unitus.it